Cuoca Per Diletto 10 min. 15 min.

Mi capita spesso di sfogliare un giornale o un libro di cucina e trovare ricette  che mi entusiasmano all’istante. Gli ingredienti mentalmente vengono ordinati e memorizzati, il palato ne fa un primo assaggio virtuale…non so come spiegare, ma dentro di me c’è già la certezza che la preparazione sarà squisita. Insomma così è stato, letta e fatta il giorno dopo e replicata nuovamente nelle settimane successive. La pescatrice, i carciofi, la polenta, le olive…tutti questi ingredienti,  insieme, creano un piatto fantastico, con un’alternanza di sapori molto originale ! Provatelo!

                                                                  

STUFATO DI PESCATRICE CON CARCIOFI

Ricetta tratta dal giornale «Sale & Pepe» di febbraio 2015.

 

Ingredienti:

Farina di mais gr.200

Pescatrice gr.800

Carciofi n.4

Limone 1

Zafferano in fili una presa

Vino bianco 1 bicchiere

Rosmarino 1 rametto

Aglio uno spicchio

Pomodorini ciliegia n.16

Olive taggiasche 2 cucchiai

Prezzemolo tritato 1 cucchiaio

Sale

Pepe

 

Stemperate la farina di mais, con una frusta, in 8 dl di acqua bollente salata e cuocetela, mescolando spesso, per circa 50 minuti. Nel frattempo, mondate i carciofi, tagliateli a metà, eliminate il fieno e immergeteli in acqua acidulata con succo di limone.

Sgocciolateli e rosolateli in una casseruola con 4 cucchiai d’olio e uno spicchio d’aglio. Bagnateli con il vino, salate, aggiungete lo zafferano e cuocete a fuoco dolce per 20 minuti aggiungendo se necessario poca acqua calda.

Intanto, pulite la pescatrice eliminando la pellicina e la lisca centrale. Tagliate la polpa a cubi, rosolateli in una padella con un filo d’olio e trasferiteli in un piatto. Nella stessa padella, saltate i pomodorini tagliati a metà col rosmarino, le olive, il prezzemolo tritato. Rimettete il pesce in padella, regolate di sale, coprite e cuocete altri 5 minuti.

A fine cottura, unite anche i carciofi con il loro fondo di cottura. Versate la polenta nei piatti, coprite con lo stufato di pescatrice e servite.

 

Note: Le dosi sono per 4 persone. Io ho utilizzato la polenta precotta e per i carciofi ho comperato i fondi già puliti conservati nella loro acqua. Certo i fondi di carciofo già puliti sono un pochino più costosi, ma ne servono veramente pochi e mi hanno risparmiato un po’ di lavoro. Quando ho cotto la pescatrice ho poi sfumato con un pochino di vino, la ricetta non lo prevede ma male non fa! Non sostituite le olive taggiasche con altro tipo non sarebbe la stessa cosa. Questo piatto, secondo me, potrebbe esser servito anche come antipasto riducendo le quantità per commensale.

 

 

OLYMPUS DIGITAL CAMERA