Cuoca Per Diletto 10 min. 15 min.

Gli struffoli, per me sono come le lenticchie e non possono mancare durante la cena di Capodanno o il pranzo di Natale. Non appartengono di certo alla tradizione veneta, alla mia regione, ma sono un dolce tipico della tradizione natalizia Napoletana. Si tratta di piccole palline di pasta fritte e ricoperte di miele, decorate con canditi e zuccherini colorati. La loro preparazione è molto semplice, serve un po’ di pazienza per fare le palline. Sinceramente quest’anno ho tagliato i rotolini di pasta (come per gli gnocchi) e poi fritto e non ho fatto le palline… ma se voi avete tempo e voglia vi consiglio di farli per bene, saranno molto più belli da vedere. Gli struffoli, secondo me, ben rappresentano la tavola delle feste perché sono allegri e scenografici. Per questo motivo in alcuni regioni del centro-sud Italia questo dolce è preparato anche per la festa del carnevale, ma vediamo la ricetta di questi buonissimi struffoli.

 

Struffoli ricetta di E.Cuomo

450 g farina più 50 g se l impasto fosse troppo morbido

3 uova medie+ 1 tuorlo

70 g burro oppure olio di oliva

65 g zucchero

40 g anice o rhum o limoncello

6 g sale

Pizzico ammoniaca

Un cucchiaino raso lievito in polvere

Limone grattugiato ( uno)

Cucchiaino pasta arancia o mandarino

Per rifinire: miele g.300 – zucchero g.80/100 –  due cucchiai di liquore anice – buccia grattugiata di limone, mandarino e arancia

 

Sbattere le uova col sale e lo zucchero, senza montare. Unire il lievito, l’ammoniaca, limone, pasta arancia e l anice. Mescolare e unire il burro sciolto. Versare la farina e impastare bene per alcuni minuti.

Nel caso, servisse, unire altra farina fino a formare un impasto sodo tipo pasta all’uovo. Far riposare per un’ora, in frigo, nella pellicola. Stendere come fossero tagliatelle e con coltello o spatola tagliare gli struffoli. Io ho fatto dei rotolini di pasta, cercando di essere regolare e poi ho tagliato piccoli pezzetti regolari. Far riposare un’ora sulla spianatoia, scoperto.

Questo passaggio è importante per ottenere degli struffoli croccanti, ma non duri. Altrimenti verranno gommosi e mosci. Friggere in abbondante olio di arachide (temperatura consigliata 170C/175C massimo).

Per rifinire: mettere in una pentola ilmiele con lo zucchero per 5 minuti, aggiungere le bucce grattugiate di mandarino, arancia e limone. Aggiungere due cucchiai di anice e poi mescolare. Far raffreddare, ma non completamente. Versare gli struffoli e mescolare velocemente. Infine decorare gli struffoli con confettini colorati e canditi.

P.s. Consiglio il miele millefiori o di arancia.