Cuoca Per Diletto 10 min. 15 min.

Un pane soffice, soffice, favoloso da gustare e semplice da realizzare. Com’è possibile? Grazie al metodo giapponese Tangzhong o Tang Zhong (l’ho trovato scritto nel web in entrambi i modi). Questa tecnica di panificazione venne diffusa, pochi anni fa, da Yvonne Chen nel suo libro di cucina intitolato:” 65°C湯種麵包”. Il metodo consiste nel realizzare una pastella di farina e acqua (una parte di farina e cinque parti di acqua) cotta a 65°C. Questo procedimento è conosciuto anche con il nome di “Water roux” o “Milk roux” se nell’ultimo caso si utilizza il latte. Maggiori dettagli e relativa ricetta li potete leggere su questo sito! Il risultato è davvero sorprendente in quanto il pane acquista una morbidezza estrema e si conserva per diversi giorni. Io conservo il pane chiuso in un sacchetto di nylon e regge benissimo per cinque anche sei giorni. Per la colazione è un prodotto da forno ottimo, ma il suo sapore neutro si adatta molto bene anche con i salumi. Che dire? Provatelo perchè ne vale davvero la pena!

Per lo Tangzhong:

  • Farina per pane g.20
  • Acqua g.100

Per l’impasto:

  • Farina per pane  g.350
  • Tangzhong, a temperatura ambiente g.120
  • Zucchero semolato g.55
  • Sale g.5 (anche qualche grammo in più)
  • Un uovo medio a temperatura ambiente
  • Latte intero g.125 (o parzialmente scremato)
  • Latte in polvere g.7  (facoltativo anche g.10)
  • Lievito di birra fresco g.15 (o g.5 se lievito di birra secco)
  • Burro morbido g.30

Per lo Tangzhong

In una piccola casseruola versare la farina e l’acqua e mescolare con una frusta.  Mettere sul fuoco e sempre mescolando, portare il composto a 65°C. Riporre in frigorifero per 12 ore.

Per l’impasto:  nella ciotola della planetaria versare il lievito, il latte, la farina, il sale, lo zucchero, il latte in polvere, l’uovo, il burro e lo Tangzhong.  Impastare con il gancio per 10-12 minuti al minimo della velocità, fino ad ottenere un impasto omogeneo.  Coprire con pellicola e lasciar lievitare fino al raddoppio. Trascorso il tempo necessario, infarinare il piano da lavoro (l’impasto sarà molto appiccicoso), dividere la pasta in quattro parti di peso uguale e formare delle palline.  Con un mattarello, stendere la pallina fino ad ottenere un rettangolo, piegarlo in 3 parti, fare ¼ di giro, stendere nuovamente e arrotolare il rettangolo su se stesso. Riporre nello stampo da plumcake imburrato e ripetere la stessa operazione con le tre palline rimanenti. Far lievitare il pane fino a quando l’impasto raggiunge il bordo dello stampo.

Cottura: accendere il forno ventilato a 150°C. Infornare per 50 minuti.  Rimuovere dallo stampo e lasciar raffreddare il pane soffice, soffice su una griglia.

Note: Il mio stampo da plumcake misura 30×10 circa, nella ricetta originale lo stampo consigliato è da 20 a 27 cm la prossima volta proverò con uno stampo più piccolo. Per realizzare il tangzhong si deve usare un termometro da cucina. Nella ricetta originale il pane viene farcito con pancetta e formaggio, da provare anche così sicuramente.