Cuoca Per Diletto 45 min. 5 min.

La ricchezza della cucina marinara lusitana è proverbiale, sicuramente a far da padrone è il baccalà considerato il piatto nazionale per eccellenza. Si dice che riescono a prepararlo in trecentosessantacinque modi cioè una ricetta per ogni giorno dell’anno! Pastéis dé bacalhau letteralmente, nella lingua portoghese, significa: pasticcini di baccalà! Queste crocchette di pesce sono così gradite e irresistibili in tutto il paese da esser preparate sia dai ristoranti più rinomati, che dai locali lungo la costa, nonché come street food… E voi le conoscete già? le volete provare?

Pastéis de bacalhau (Crocchette di baccalà e patate)

Ricetta tratta dal libro: “La cucina portoghese” ed.Bonechi

Ingredienti:

  • Baccalà ammollato gr.400
  • Patate n.5 gr.600 circa
  • Uova n.4 (Io ne ho usate due)
  • Cipolla n.1
  • Prezzemolo q.b.
  • Noce moscata
  • Vino bianco secco
  • Alloro n.1 foglia (aggiunta personale)
  • Olio di semi di arachide

Il baccalà dev’esser stato lavato, spellato e mondato da callosità e lische: tagliatelo a filetti che porrete in una teglia coperti d’acqua fredda non salata insieme con mezza cipolla e la foglia d’alloro. Portate a bollore i filetti cuocendoli per 2-3 minuti poi sgocciolate il baccalà, una volta tiepido sminuzzate con la forchetta. Lavate le patate, lessatele, pelatele ancora calde e riducetele in poltiglia al passaverdure o al mixer: trasferite il composto di patate in una ciotola, ad esso mescolate il baccalà finemente sminuzzato, la restante cipolla tritata finemente insieme al prezzemolo ed un pizzico di noce moscata, sale (pochissimo) e un pizzico di pepe. Al composto aggiungete un uovo intero e un tuorlo e una spruzzata di vino bianco, dovrà risultare omogeneo e sostenuto. Con l’impasto formate delle quenelles, ossia polpette ovali, passatele in un velo di farina quindi friggete in olio ben caldo. Servite i pastéis caldi o tiepidi.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA