Cuoca Per Diletto 20-25 min. 25-30 min.

Questo è un pane molto particolare, non è molto dolce anzi, il miele e la melassa conferiscono a questo prodotto una nota zuccherina appena accennata completata poi dai mirtilli. Mi piace tantissimo consumarlo a colazione con una buona confettura. Io l’ho accompagnato ad una marmellata di prugne al vino rosso preparata la scorsa estate…  non mancherò di pubblicare ricetta anche di quest’ultima!

Pane con mirtilli rossi, miele e fiocchi d’avena

Ricetta tratta da un ricettario Kenwood liberamente interpretata

Ingredienti

  • Fiocchi d’avena gr.65
  • Farina bianca tipo “O” gr.450
  • Sale gr.5
  • Una bustina di lievito istantaneo secco
  • Miele ml.30
  • Melassa ml.30
  • Burro gr.50
  • Latte ml.120
  • Acqua ml.120
  • Mirtilli rossi secchi gr.75
  • Noci tritate gr.40
  • Latte per lucidare e fiocchi d’avena per decorare (io non li ho messi)

Al procedimento indicato nella ricetta originale ho apportato qualche piccola modifica, nelle note è specificato tutto.

Macinare i fiocchi d’avena. Versare il miele, la melassa, il latte e l’acqua in una casseruola e far intiepidire. Sciogliere il lievito nella miscela preparata. Versare tutto nel recipiente dell’impastatrice aggiungere la farina, i fiocchi d’avena, il sale e per ultimo il burro, impastare in modo da ottenere un impasto morbido, omogeneo ed elastico. Togliere l’impasto e coprirlo con pellicola  e lasciar lievitare al caldo per circa un’ora. Servendosi del gancio impastatore impastare a velocità minima quindi aggiungere i mirtilli e le noci tritate. Dividere l’impasto in due parti e formare due pagnotte rotonde. Coprire con pellicola e lasciare lievitare al caldo per circa trenta quaranta minuti, fino a quando le pagnotte saranno raddoppiate in volume. Spennellare la superficie delle pagnotte con un po’ di latte, incidere con un taglio a croce sulla sommità e cospargere con fiocchi d’avena.

Note: Io ho usato gr.10 di lievito di birra fresco e gr.360 di farina Rieper gialla. Il tipo di farina che ho usato assorbe molto i liquidi e quindi ne è servita meno di quella prevista dalla ricetta. Io ho preferito formare un solo pezzo di pane. Non ho lucidato con il latte anche se lo consiglio e non ho cosparso con i fiocchi d’avena perché me ne sono dimenticata!! Nella ricetta originale si diceva di sciogliere il burro insieme al latte, all’acqua, alla melassa e miele. Io ho preferito aggiungerlo per ultimo perché ho sempre saputo che i grassi devono essere aggiunti alla fine negli impasti lievitati. Utilizzando il lievito di birra fresco ho preferito farlo sciogliere prima di aggiungere la farina, nella ricetta si dice di unire farina, sale e lievito subito e impastare con i liquidi (ai quali è stato aggiunto il burro sciolto) 

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

 

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Una foto dell’impasto dopo la prima lievitazione

Con questa ricetta partecipo al contest I lievitati organizzato da Alice di La cucina di Esme per festeggiare i suoi 4 anni di blog.

contest sui lievitati [][1]