Cuoca Per Diletto 15 + 4 h di riposo min. 30 min.

Oggi pasta frolla vegan del maestro L. Montersino, una piacevolissima sorpresa ottenere un’ottima frolla senza utilizzare burro, uova o latte. Da qualche mese ho deciso di provare solo dolci a basso contenuto di grassi animali, una sfida nel cercare dolci light ma gustosi e salutisti, possibile limitare l’uso di grassi ed ottenere ugualmente un ottimo dolce ? Yes, we can …..Con la frolla vegana del maestro è possibile, lui è una certezza, una garanzia.

Sinceramente ero alquanto perplessa dalla frolla vegana, non tanto per la riuscita ma per il gusto ….beh all’assaggio ho dovuto ricredermi all’istante, una frolla vegana sbalorditiva e buonissima , credetemi se Vi dico che una volta provata Vi terrete ben stretta questa ricetta .

Perché tanto entusiasmo per la frolla vegan ? perché stra buona, perché la consistenza della frolla una volta cotta è perfetta, perché avrete una crostata light e salutista da consumare senza sensi di colpa, perché è da una vita che limito l’utilizzo della frolla nei dolci in quanto troppo ricca di burro, perché se in extremis Vi ritrovate a dover preparare un dolce ed in casa mancano uova e burro, ora sapete che potete ugualmente realizzarlo, se dovete preparare un dolce ad un vegano o ad una persona intollerante a latticini e uova la frolla vegan Vi verrà in soccorso e sarà la Vostra salvezza !

Ricetta tratta dal libro di Montersino, “Golosi di salute“.

Ingredienti

  • Farina di farro  g. 500
  • (oppure 250 gr. di farina di farro e 250 gr. di farina 00)
  • Zucchero di canna g. 250
  • Acqua g 130
  • Olio di semi g. 70
  • Olio extra vergine d’oliva g. 70
  • Lievito per dolci g. 12
  • Semi di mezza bacca di vaniglia

 Preparazione

Sciogliete lo zucchero nell’acqua e aggiungete poi i due olii, e la polvere di vaniglia e mescolate.
In una ciotola mescolate le farine e il lievito e unite un po’ alla volta alla ciotola con l’acqua, mescolando mano a mano.

Impastate fino ad ottenere il panetto di frolla.
Lasciatelo riposare almeno un paio d’ore in frigorifero e  trascorso questo tempo stendetelo su di un piano leggermente infarinato e ricavate i biscotti o la crostata.

Cuocete in forno caldo ventilato a 170° una decina di minuti per i biscotti, una trentina per la crostata.

Consiglio di aggiungere alla frolla un pizzico di sale e di utilizzare un olio extravergine di oliva delicato, dal sapore non troppo intenso. Ho steso la frolla tra due fogli di carta forno in quanto per me ugualmente morbida anche dopo le ore di riposo.