Cuoca Per Diletto 25-30 min. 25 min.

Oggi Vi voglio proporre dei dolcetti di una semplicità disarmante e sono convinta che data la grande facilità di esecuzione ed il piacevolissimo risultato che si ottiene, ne farete uno dei vostri cavalli di battaglia !

Adatti per la prima colazione del mattino o per il thè delle cinque, per un rinfresco in ufficio o per una festa con i bambini, le ” frivolezze ” conquisteranno proprio tutti.

La ricetta è tratta dal libro “Pasticceria casalinga di A.Sorzio”, e di queste pastine non ho trovato traccia in nessun altra pubblicazione in mio possesso e la cosa mi ha sempre enormemente incuriosito ….l’unica informazione che proviene dalla rete ma che non riporta la fonte….attesta che “è un’antichissima preparazione casalinga la cui ricetta risale a centinaia d’anni fa. Particolarmente nella città di Ostuni, viene tramandata da madre in figlia ….”

Vediamo come si preparano….

 

Frivolezze

 

Ingredienti

 

  • Zucchero                200 gr
  • Farina bianca         200 gr
  • Burro                     200 gr
  • Uova                      3
  • Tuorli                     1
  • Mandorle               200 gr
  • Rum                       1 bicchierino
  • Scorza di limone grattugiata  un pizzico
  • Burro e farina per gli stampini   q.b.
  • Zucchero a velo vanigliato          q.b.

 

Immergere le mandorle in acqua bollente per un istante, scolarle e pelarle.

Dividere 50 gr di mandorle a metà e tenerle da parte per la decorazione (vedere note).

Far asciugare le rimanenti in forno e tritarle finemente ottenendo quasi una farina; unire un pò di zucchero per impedire che emettano olio.

Versare in una terrina il restante zucchero, le uova, il tuorlo e montare con una frusta fino a quando il composto diventerà chiaro e cremoso; aggiungere, poco alla volta, il burro ammorbidito, mantecandolo con un cucchiaio di legno, poi unire la farina, lasciandola cadere a pioggia, le mandorle tritate, la scorza di limone e il rum.

Si otterrà un composto pastoso ma non troppo consistente. Ungere ed infarinare alcuni stampini per tartellette a bordi bassi e versarvi il composto riempiendoli per 3/4

Collocare su ogni tartelletta 5-6 mezze mandorle formando una margherita, poi porre gli stampini su una placca e infornarli a 160° per almeno 25 minuti.

Girare la placca una volta per cuocere uniformemente le tartellette.

A cottura avvenuta, togliere i dolcetti dagli stampini e lasciarli raffreddare su una griglia.

Spolverizzarli con lo zucchero a velo vanigliato e conservarli in scatole ben chiuse.

 

Note: volevo realizzare dei mignon pertanto ho utilizzato degli stampini molto più piccoli delle classiche tartellette e la decorazione è stata realizzata con mandorle a lamelle.

Frivolezze_10 copia