Cuoca Per Diletto 20 min. 15-20 min.

Falsi mini strudel ai fichi……  il Vostro primo pensiero non corre ai mitici strudel della ditta Pavesi ?  secondo il mio gusto di bimba erano biscotti paradisiaci, celestiali , talmente buoni che dopo 40 anni il ricordo è ancora  impresso nella mia mente … hanno avuto il loro boom  tra gli anni ‘ 70 e ‘90… c’erano ai fichi, arancio e infine li fecero ai frutti misti ma i miei preferiti erano  quelli ai fichi ( e pensare che il frutto in sé e per sé non mi piace ) …. Per scelte di marketing andarono fuori produzione nel 1992 con enorme dispiacere di moltissimi consumatori.

In giardino ho due favolose piante di fico ed ogni  anno come iniziano  la loro produzione , ripenso a quei meravigliosi strudel della mia infanzia …perché non provare a replicarli ? sicuramente si differenziano dagli originali ma questi biscotti che vi propongo sono altrettanto strepitosi, uno tira l’altro ed il loro profumo è inebriante, favolosi !

Ingredienti per l’impasto :

  • Farina OO  g 300
  • Fecola  g 100
  • Farina di mandorle g 60
  • Zucchero a velo g 150
  • Latte a temperatura ambiente g 50
  • Burro morbido g 130
  • Tuorlo d’uovo  g 17
  • Lievito per dolci  g 2
  • Semi di 1/2 bacca di vaniglia
  • Sale un pizzico

Ingredienti per il ripieno :

  • Confettura di fichi g 300
  • Fichi secchi  g 200
  • Savoiardi g 100
  • Farina di mandorle g 50

Setacciare la farina OO con la fecola e la farina di mandorle ed il lievito e tenere da parte.

Nella planetaria lavorare a crema  lo zucchero con il burro ammorbidito in precedenza ed i semi di mezza bacca di vaniglia, poi aggiungere il tuorlo d’uovo, il latte , le polveri precedentemente setacciate e da ultimo il sale.

Una volta che l’impasto si è formato, formare un panetto , avvolgerlo nella pellicola e riporre in frigo per 1 notte ( l’impasto è morbido ).

Il giorno dopo, un paio d’ore prima di iniziare a stendere l’impasto, preparare il ripieno.

Tagliare finemente i fichi secchi ed aggiungerli alla confettura , in tal modo non solo si reidratano ma assorbiranno una parte di liquidi della confettura stessa, aggiungere i savoiardi tritati in polvere finissima con un mixer e da ultima aggiungere la farina di mandorle. Il ripieno deve risultare molto sodo.

Dividere l’impasto in 4 parti, iniziare a stenderne una  e dare la forma di un rettangolo stretto e lungo, porre al centro un pò di  ripieno e piegare i due lati dell’impasto sopra il ripieno (  piegare a portafoglio) ; poi procedere con il medesimo metodo per il restante  impasto.

Porre i falsi strudel sopra una placca rivestita con carta forno, facendo attenzione che la piega sia sotto ed infornare  a 160°C ventilato per 15 – 20 minuti fino a doratura. Una volta cotti attendere che si intiepidiscano, poi tagliarli a fettine con un coltello affilato e porli sopra una grata a raffreddare.

Alcune precisazioni :

possiedo un forno professionale molto capiente, di conseguenza la mia teglia misura il doppio di una tradizionale, quindi ho potuto dividere l’impasto in due parti e formare due filoni.

Ho utilizzato la mia confettura di fichi home made che risulta sempre morbida e spalmabile quindi l’aggiunta dei fichi secchi, dei  savoiardi e della farina di mandorle per addensarla è risultata perfetta. Il mio consiglio è di valutare la consistenza della Vs. confettura , potete iniziare ad aggiungere metà degli ingredienti secchi, valutare la consistenza del ripieno, e quindi procedere con il resto ( comunque facciate il ripieno deve risultare sodo in modo da non creare alcun problema in fase di cottura )

La quantità del ripieno da spalmare all’interno del rettangolo di pasta è soggettiva, se desiderate strudel sottili com’erano quelli della ditta Pavesi ne metterete poco, se li desiderate più consistenti e goduriosi ne metterete un pò di più ma senza esagerare, l’impasto eccedente deve poi coprire perfettamente il ripieno.

L'impasto farcito pronto da cuocere!

L’impasto farcito pronto da cuocere!

 

Mini_strudel_03