Cuoca Per Diletto 20 min. 20 min.

Crì Crì ecco una semplice ma interessantissima ricetta di E.Forcone , una ricetta priva di grassi perfetta per rimettersi in forma  dopo le feste, senza rinunciare al gusto.

I Crì Crì sono dei biscotti ottimi e facili , squisiti  e sfiziosi per recuperare gli albumi avanzati dalla preparazione di pandoro e panettone o altri impasti lievitati o crema pasticcera….lo capirà benissimo chi abitualmente cucina: l’albume ci insegue….noi diligentemente lo recuperiamo in altre preparazioni e lui riprende possesso del nostro frigo! Ma con questa ricetta non vedrete l’ora di averne una buona quantità da parte per provarli e riprovarli , io ne sono rimasta piacevolmente stupita , sia per la consistenza dell’impasto dopo la prima cottura ossia gommoso ed elastico come descrive il pasticcere e ancor di più dopo la tostatura ed ammetto che era un biscottino che cercavo da molto, molto tempo .

Adoro le ricette con soli albumi, fatte con pochi e semplici ingredienti , tanto più quando il risultato finale non ha nulla da invidiare ai classici biscotti con burro e tuorli. Attenzione a non farli cadere dopo averli tostati : andranno in mille pezzi, i Crì Crì sono croccantissimi e friabili , dopo essere stati tostati gusto e consistenza cambiano totalmente, non sembra neppure lo stesso impasto!

 Provare per credere !
Ingredienti :
  • Albumi g 760
  • Zucchero g 800
  • Farina OO debole g 800
  • Mandorle intere con buccia kg 1,2

Montare con la frusta in planetaria gli albumi con metà dello zucchero. Quando la massa sarà sostenuta, versare alla spatola il restante dello zucchero e la farina. Aggiungere le mandorle con la buccia, versare immediatamente il composto all’interno di una teglia con diametro di cm 60-40 e di cm 2 di altezza, precedentemente rivestita con carta da forno e infornare a 180°C per circa 20 minuti con valvola aperta, fino ad ottenere una lieve doratura.

Dopo il raffreddamento, la massa risulterà elastica e gommosa.

A questo punto tagliare dei rettangoli di pasta di cm 40×9.

Tagliare l’impasto all’affettatrice dello spessore di mm 2 e sistemare in teglie senza sovrapporre. Infornare a 160°C fino a totale tostatura.

Dopo il raffreddamento risulteranno molto gustosi e croccanti. Confezionare immediatamente e chiudere con chiusura ermetica. I ” Crì Crì ” hanno una buona durata nel tempo quando sono cotti, ma è possibile conservare in negativo la pasta dopo la prima cottura per poi utilizzarla secondo necessità.

Ho ottenuto circa 40 Crì Crì forse più , utilizzando un terzo delle dosi sopra descritte.