Cuoca Per Diletto 20 min. 40 min.

Il bussolà alla vicentina è un dolce molto semplice sia nel gusto che nella preparazione, è un dolce “umile” senza pretesa alcuna. Di solito preparo sempre qualcosa per la colazione del mattino e questo è un dolce che ben si adatta inoltre gli ingredienti , così comuni, sono sempre presenti in dispensa. Il bussolà può essere annoverato tra le classiche “torte da credenza”, infatti si conserva bene per diversi giorni. Proprio per la facilità con cui si prepara non è possibile dire: “Non ho tempo… ” , insomma non ci sono scuse per non farlo!

Bussolà alla vicentina

Ricetta tratta dal libro: “Torte e pasticcini” di A.Capeder

 

Ingredienti:

  • Farina 00 gr.600
  • Zucchero semolato gr.150
  • Burro gr.100
  • Uova 7 + 1 per pennellare il dolce
  • Una bustina di lievito in polvere
  • Un bicchierino di grappa
  • Zucchero in granella

 

 

Versare la farina sulla spianatoia, mescolarvi un pizzico di sale, il lievito setacciato e lo zucchero semolato, fare al centro la fontana, mettervi il burro a pezzettini e sette uova e impastate con le mani: si dovrà ottenere un composto piuttosto morbido. Aggiungere all’impasto la grappa e continuare a lavorare a lungo.

Formare con la pasta una ciambella rotonda, disporla in uno stampo con il buco centrale, pennellare la superficie del dolce con il rimanente uovo sbattuto, cospargerlo con lo zucchero in granella e cuocere in forno caldo a 180° per quaranta minuti.

Note: Con le dosi sopra indicate si possono realizzare due torte, io ne ho preparata una. Le ciliegine rosse non sono previste nella ricetta originale, ma vengono utilizzate dai panifici della mia zona per decorare questo dolce e così ho fatto anch’io!

La torta prima di essere cotta

La torta prima di essere cotta.